GIORNO 3

Anche oggi non sono riuscito a dormire bene. Ormai sto iniziando ad accusare i colpi della stanchezza.
Cerco sempre di rilassarmi e mi dico in continuazione che andrà tutto bene, anche se so benissimo che non è vero. Dormo sempre con un occhio e un orecchio aperti.
Ad un tratto mi sveglio di soprassalto, nel cuore della notte. E’ un brusìo, ma riesco distintamente a sentirlo, nel silenzio della notte che acuisce la percezione sensoriale.
Scatto in piedi, senza fare rumore, per non svegliare gli altri nell’altra stanza: non voglio che anche loro perdano il sonno magari per un falso allarme, basto io.
Nel buio cerco qualcosa per fare luce, a tastoni la trovo e la accendo, puntandola intorno nervosamente.

Non sembra esserci nulla, ma se mi concentro e trattengo il respiro, sento distintamente il brusìo. Capisco che è vicino, ma non riesco a capire da che parte proviene.
Impugno un oggetto contundente trovato li’ vicino, in attesa che qualcosa accada. Per sicurezza accendo la luce nella stanza, gli altri non dovrebbero vederla e dovrebbero continuare a dormire.

Strizzando gli occhi per il fastidio, con le pupille abituate al buio della notte, mi guardo in giro. Sento il brusìo ma non vedo nulla.

Ad un certo punto il brusìo aumenta: si sta avvicinando. Il battito cardiaco aumenta, l’adrenalina entra in circolo e sono tutto un nervo pronto a scattare al minimo segnale. Inizio a sudare, fa caldo in questo periodo ed è un male: ti trovano più facilmente quando sudi.

Lo sento. Arriva da destra. No, da sinistra. In alto. In basso? Non riesco a vedere nulla.
Un fendente mi sfiora l’orecchio, le maledette attaccano sempre così.

Dopo svariati minuti mi rassegno ad una notte insonne ma poi la vedo. E’ li’. La vedo. Posso vederla. Devo sbrigarmi prima che sparisca di nuovo nelle ombre. Due colpi, uno per tramortirla e l’altro per finirla. Faccio sempre così.

*WOOOOSH*

*BAM*

Silenzio…

Per qualche istante rimango in silenzio, trattenendo il respiro. Il brusìo sembra cessato, ma per sicurezza aspetto qualche secondo. Forse era sola. Una sopravvissuta o era solo l’avanguardia. Poco importa.

Sorridendo, guardo per terra il cadavere. C’è sangue, pulisco in fretta per non lasciare tracce. E soddisfatto penso: “Beccati questo puttana di merda”.

Ora posso tornare a dormire, anche se dopo 3 notti di fila così la stanchezza si fa sentire.

Ma ste zanzare di merda, dico io, si sono evolute? Il Vape non fa effetto, evitano la lampada elettrificata… E ste bastarde si nascondono sotto il mio letto… Fanculo… Sono in ferie a casa da 3 giorni e non riesco nemmeno a dormire come si deve…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cose a caso. Contrassegna il permalink.

4 risposte a GIORNO 3

  1. Alèxandros ha detto:

    Ti consiglio due soluzioni, che ho detto a mia sorella e che usa senza problemi.
    1) Cuffie auricolari In ear collegate all’MP3 con musica che ti piace ma che ti rilassa (c’è comunque il problema del filo, soprattutto se hai il sonno agitato).

    2) Tappi per le orecchie da lavoro. Consentono di ignorare il ronzio delle zanzare ma un rumore forte (tipo grido) lo senti.

    Comunque sì, l’estremo utilizzo di antizanzare tipo Vape ha permesso una evoluzione delle zanze a questi insetticidi. Il sistema migliore per evitare zanzare in camera propria è (sembra assurdo) usare il Geranio, che a quanto pare è un antizanzare per eccellenza (anche se ha un odore particolare).
    http://it.wikipedia.org/wiki/Pelargonium

    • baboo85 ha detto:

      Fosse solo quello l’avrei già fatto. Ma non voglio lasciare una zanzara libera tutta notte a pungermi sta puttana…

      Del geranio lo sapevo, ma il problema e’ che poi devo curarlo e mi morirebbe dopo pochi giorni.

      Fortuna che il Raid funziona sempre. Che poi ste babbe mi pungono, succhiano e poi agonizzano a terra e crepano.
      Avrò abusato talmente tanto del Raid da piccolo (senza poi andarmene ma rimanendo in stanza respirandolo) che ormai sarò geneticamente modificato e lo produco io quando mi pungono…

      • Però non risolve il problema della puntura e del seguente prurito… Mi spiace.
        In casa mia, da quando l’abbiamo rifatta con il sistema di aria condizionata, le zanzare non ci sono più…

      • baboo85 ha detto:

        C’è troppo da discutere su sua cosa qui a casa mia. Con ovvie ragioni.

        Comunque sia il prurito non è un problema, il 90% delle volte non sento nulla anche se sono pieno di bozzi…

        *RESIST*
        *RESIST*
        *RESIST*

        :D

Spamma pure, esplica le tue parole (insomma, di' sta minchiata)...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...